Menu principale:

IL FASCINO DEL NUMERO
Eramo circa una settantina, galoppavamo nella campagna piemontese, serrati tutti affannosamente dietro la volpe, e' indescrivibile cosa si prova.
Il cavallo sbuffa e nitrisce durante la foga dell' inseguimento per l'eccitazione del galoppo lanciato in gruppo.
Posso solo intuire cosa provavano i dragoni napoleonici durante le cariche di cavalleria, il cavallo inoltre a tratti inciampa per poi riprendersi subito, il terreno e pesante perché ha piovuto la sera prima.
Quando il tuo cavallo e' molto rapido te ne accorgi, perché dopo un po che galoppi cominciano a lacrimarti gli occhi come quando vai in motorino.
Cerchi di asciugarteli, senza perdere le redini, le staffe, l' equilibrio, e la volpe.
Capito' durante una caccia che montai un cavallo morello che era una freccia, era cosi veloce che sorpassare gli altri partecipanti era imbarazzante, quando li passavo sembravano fermi.
E.G.B.
LASCIARSI CADERE.
Quando meno te lo aspetti, magari quando sei fermo durante il bicchiere della staffa, il cavallo se spaventato può tentare un repentino scarto, ed e' in quel momento che ti accorgi che sei stato disarcionato  perché ti eri rilassato, in questi casi per non farsi male l'unica e' parare bene la caduta, senza cercare di rimanere in sella a ogni costo.
S.B.
GLI OSTACOLI.
Molte volte capita che il tuo cavallo se incanalato nel gruppo, non si fa distogliere dalla traiettoria che ti avvicina velocissimo a un grosso ostacolo, in quei casi ti senti impotente, il cavallo e' eccitato dal galoppo sfrenato, ed essendo in gruppo emula tutto ciò che fanno gli altri li davanti.
Puoi solo accorciare le redini,stare sulle punte, e accompagnare il salto del tuo amico alzandoti sull' inforcatura.
In un attimo i rumori sordi e ritmici degli zoccoli finiscono, tu vivi la scena a rallentatore, sei in aria e ti sembrano istanti interminabili, il pensiero corre velocissimo a come atterrerà il tuo cavallo, se senza problemi, o magari scivolando.
La cosa più brutta che ti chiedi in quegli istanti infiniti e' se cadrai, gli altri dietro ti eviteranno?
Quando finalmente atterri, hai solo voglia di incitare il tuo cavallo affinché si avvicini più velocemente all'ostacolo successivo, saltare porta assuefazione.
A.B.
LA PRESA
La presa che e' l'ultimo atto della caccia e' senza dubbio la più difficile.
Insegui la volpe, mentre gli altri ti affiancano per avere spazio, e cosi facendo un po ti tamponano, proprio come succede spesso quando giochi a polo, solo che nel polo i cavalli sono più maneggevoli e agili, sono infatti alti la meta' di quelli da caccia, poiche' devono avere un rapido cambio di direzione, e un contatto maggiore con la pallina.
E proprio quando sembra che sei quasi stato estromesso dall'inseguimento, succede qualcosa che cambia tutto, la volpe che in una danza di continui scarti e cambi di traiettoria, impegnata a difendersi da due arrembanti cavalieri,non si e' accorta che sei sull'esterno, e distrattamente ti favorisce il braccio sul quale e' legata la coda.
Devi solo allungare la mano e tentare uno strattone, quando ciò accade non ti sembra possibile, un attimo prima eri quasi escluso dall' inseguimento, ora invece la coda e' nella tua mano, tutti ti guardano e gioiscono, la volpe prima sorpresa e poi rassegnata si congratula sportivamente con te, la caccia e' terminata.
Non rimane che riunirsi in cerchio come da consuetudine, e dopo aver sfilato i Kap si ringrazia lo staff, il master, urlando i cori sociali di urra'.
E.G.B. 
LA FINE DELLA CACCIA.
Alla fine di ogni caccia tutta la fatica di tre ore di trotto e galoppo si fanno sentire, sudata e affannata sei un po indolenzita, ma sei contenta, hai fatto parte di un gruppo che e' arrivato fino in fondo, senza farti male o subire danni.
Il bello di questi eventi e' che sono scanditi da determinate regole e consuetudini, la caccia e' indubbiamente lo sport equestre più elegante, sia per i cerimoniali, sia per tutto ciò che c'e' dietro.
I vecchi lord inglesi dicevano che se sai fare una caccia alla volpe, allora puoi andare a cavallo ovunque.
Sono contenta di poter essere sufficientemente brava per questo sport.
C. D.
RIPETERE IL SALTO.
A volte capita che il tuo cavallo arrivando sul salto non voglia proprio saperne, in questi casi ti senti catapultato in avanti, solo per fortuna riesci a rimanere in sella, personalmente quando ciò accade rifaccio tentare il salto al mio cavallo, non deve prendere questo difetto.
F.F. 
LA PAURA DEL GUADO.
Alcuni cavalli hanno terrore dell'acqua, questo significa che durante una caccia devi stare molto attento a tranquillizzare il tuo cavallo se si e' in prossimità di n guado.
Puo' capitare che si imbizzarrisca e ti disarcioni, a volte ho recuperato e domato il cavallo di amici catapultati in acqua.
G.L.



noleggio lungo termine noleggio lungo termine www.panificiopilato.it www.sistemic.it bed and breakfast soverato la villa

Webmaster : www.sistemic.it Advertising by www.golink.it
www.sistemic.itwww.panificiopilato.itwww.sistemic.it