Menu principale:

FORUM CACCIA.

Il Forum Caccia, un servizio svolto dalla segreteria, e diretto dallo storico Antonio Gesualdo, in collaborazione coi soci del settore caccie del Club.
Grazie infatti alla creazione del Fondo Finanziario per gli Sport equestri, istituito dal Club con votazione degli aventi diritto del Consiglio Direttivo in data 16.1.2006 e con successiva deliberazione in data 17.1.2006 la societ ha cos costituito presso la Sede Rappresentativa, un grande Archivio di voluni relativi agli Sport equestri, in continua espansione.
Il Club a tal proposito, determinato al continuo acquisto di pubblicazioni del tipo, per aumentare in modo esponenziale la conoscienza delle materie trattate, e quindi le potenzialit del presente Forum.
Per avere quindi informazioni sul mondo della caccia alla volpe, ed equitazione in generale, basta semplicemente scrivere alla segreteria: cacciaallavolpe@tiscali.it e dopo opportuna consultazione col Responsabile Forum Caccia, e quindi successiva autorizzazione del Consiglio Ditrettivo, il Web-master inserir on-line, volta per volta, tutte le vostre domande e risposte.

IL PORTAVOCE
Dott. Alessandro Cordelli.


:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::


18.6.2007
Complimenti per la vostra bellissima idea del forum della caccia.
Vi scrivo perche' vorrei sapere quante lezioni di equitazione bisogna fare per accostarsi a questo bellissimo sport?
Grazie Giulia.

19.6.2007 ore 11:02
Gentile Giulia, la caccia alla volpe simulata, e' una disciplina abbastanza impegnativa, si galoppa per circa tre ore in aperta campagna, coprendo un tracciato di circa 30 Km.
Per avere un assetto sicuro in sella, consigliamo di fare almeno un anno di lezioni a maneggio, per 3 volte a settimana.
Poi ognuno di noi apprende meglio o peggio, ma almeno un anno e' necessario.
Saluti, il responsabile forum generale.

20.6.2007 ore 12:34
Giorno, volevo chiedervi un consiglio.
Siccome con l'arrivo dell'estate devo partire, abbiamo deciso di mandare il mio cavallo in pensione, visto che non posso piu' tenerlo in giardino.
Secondo voi soffrira' il cambio di scuderia?
Grazie Luisa.

21.6.2007 ore 11:45
Cara Luisa i cavalli sono animali molto adattabili, basta che sferri la cavalla per questi mesi di inattivita', e ti assicuri che abbia sempre la compagnia degli altri cavalli.
Saluti, il responsabile forum generale.

22.6.2007 ore 9:03
Buon giorno, complimenti per l'iniziativa di questo forum.
Vorrei sapere quale e' la differenza tra la redine d'apertura e quella d'appoggio?
Grazie Marta.

23.6.2007 ore 11:38
Cara Marta, la redine d'apertura e' quella interna, cioe' quella della parte dove vogliamo girare, che si allontana dal collo, aprendosi verso la curva.
Quella d'appoggio e' invece la contraria, cioe' quella esterna.
Responsabile forum generale.

24.6.2007 ore 10:34
Buon giorno, ma e' vero che se due cavalli passano molto tempo assieme, creano un legame fortissimo, che se separati possono cadere in depressione?
Grazie Mario
25.6.2007 ore 12:45
Caro Mario, in effetti il cavallo e' un animale sociale, non puo' rimanere solo in scuderia, se desidera vivere felicemente.
In natura vive infatti in branchi.
Saluti il responsabile forum generale.

26.6.2007 ore 13:59
Salve ho un cavallo che con l'arrivo dell'estate si strofina continuamente contro spigoli del box, fino a procurarsi ferite sanguinanti, come posso fare?
Grazie Marco

27.6.2007 ore 12:32
Marco, il tuo cavallo potrebbe avere un intolleranza alimentare, o piu' semplicemente una dermatite, o delle allergie.
Per sicurezza chiama il tuo veterinario, e fagli fare un testo allergetico.
Il responsabile forum generale.

28.6.2007 ore 11:00
Giorno, volevo sapere se c'e' la possibilita' da parte del club Calabrese, di organizzare caccie anche
All'estero?
Grazie Lorenz

29.6.2007 ore 21:09
Il club Calabrese caccie alla volpe, organizza per ora trasferte nel Lazio e in Piemonte.
Il consiglio direttivo non esclude pero' che forse in futuro, sara' possibile creare un gemellaggio, e quindi organizzare caccie anche con gli amici Inglesi.
Il responsabile forum generale.

11.7.2007 ore 20:12
Buona sera, sono Angela, mi congratulo con la vostra iniziativa del forum, e vi scrivo perche'vorrei spere come mai la mia cavalla dall'inizio del caldo e cominciata a dimagrire, presenta inoltre diarrea, cosa posso fare?

13.7.2007 ore 12:12
Cara Angela, le cause sono alimentari, ads esempio controlla che non mangi frutta e verdura non piu' freschissima, oppure fieno non ben coperto.
Se non migliora chiama il veterinario.

16.7.2007 ore 11:15
Salve, sono Mario, vorrei sapere cosa posso fare per ridurre il rischio di polvere nel fieno, grazie.

17.7.2007 ore 12:00
Mario, puoi bagnare il fieno con acqua prima di darlo al cavallo.

20.7.2007 ore 11:03
Buon giorno, mi chiamo Aron, vi scrivo perche' vorrei sapere che razza e' lo Shaire horse?
Grazie.

21.7.2007 ore 12:12
Forse intendi lo SHIRE HORSE, e' un cavallo da tiro pesante, originario dell' Irlanda..
L'altezza oscilla tra 1,68 e 1,78.
26.7.2007 ore 13:54
Buon giorno, mi chiamo Marta, mi sto avvicinando un poco alla volta all'equitazione, ma e' vero che i cavalli sanno subito se uno sa montare, oppure no?
Grazie.

7.8.2007 ore 11:09
Cara Marta, i cavalli sono animali molto sensibili, che leggono il nostro comportamento, quindi la risposta e' si.
Da come ti siedi in sella, e da come prendi le redini, loro sanno come sei, e come ti senti.
Cordiali saluti, il responsabile forum.

18.8.2007 ore 10:04
Buona mattina, mi chiamo Ugo, volevo sapere come e' considerato dalla legge il cavallo sulla strada?
Grazie.

20.8.2007 ore 12:00
A bordo strada, il cavallo per la legge e' parificato alla bicicletta, sotto la responsabilita' di chi lo conduce.
Cordiali saluti il responsabile forum.

3.09.2007 ore 11:07
Buon giorno, ho letto le discussioni del vostro forum, ritengo sia un iniziativa istruttiva e utile, complimenti per l'idea.
Un saluto Chiara.

4.09.2007 ore 10:02
Grazie Chiara, il consiglio direttivo del club, ha avviato la creazione di questo forum, proprio per divulgare questo sport, e per venire incontro ai tanti che vorrebbero avvicinarsi alla caccia alla volpe, senza sapere di cosa si tratta.
Distinti saluti, il responsabile forum.

7.09.2007 ore 23:09
Buona sera, anzi quasi notte, mi chiamo Nicolas, vi seguo praticamente dall'anno scorso, e volevo farvi prima di tutto i miei complimenti per aver creato in Calabria questo circolo che organizza uno sport cosi raro, come la caccia alla volpe.
La Calabria e' finalmente anche questo, non solo disoccupazione, e malessere sociale, mi riempie di orgoglio sapere che siamo l'unica regione in meridione che vanta un club per la caccia alla volpe a cavallo.
Possibile che non ve ne siano altri nelle altre regioni meridionali??

8.09.2007 ore 11:04
Gentile Nicolas, La ringraziamo per il suo apprezzamento, la nostra segreteria e'alla continua ricerca di altri club in meridione, al fine di censirli, e di avviare con essi eventuali gemellaggi per divulgare questa disciplina elitaria.
Purtroppo, fino a oggi l'esito e' negativo!
Un tempo esisteva la societa' Napoletana caccie alla volpe, i cui fregi e colori sociali erano simili ai nostri, invece di giallo-rossi, interamente gialli.
La societa' pero' si estinse crediamo attorno al 1960, e nessuno ne costitui' piu' un'altra.
Esistono in tutto il meridione maneggi vari, e appassionati che organizzano passeggiate ed escursioni a cavallo, ma purtroppo nessuna societa', club, o associazione per la caccia alla volpe simulata a cavallo.
Ad oggi il club calabrese per la caccia alla volpe, della tenuta di Pietra Nera, rimane quindi l'unica associazione a livello di Club, che nel sud Italia, organizza e pianifica lo svolgimento di questa elegante e rara disciplina equestre.
Se avremo tuttavia novita' su altre societa' di caccia alla volpe meridionali, potra' provarle inserite sul nostro sito, alla voce STORIA, -sotto pagina (ORIGINI DEGLI ALTRI CLUB)
Cordiali saluti, il responsabile forum.

10.10.2007 ore 21:32
Sera, sono sempre Nicolas, mi chiedevo quali sono le difficolta' per creare un club come il vostro?
Grazie.

12.10.2007 ore 11:12
Gentile Nicolas, per creare un associazione di caccia alla volpe a cavallo, bisogna avere una serie di condizioni favorevoli, oltre ad un assoluta conoscenza dello sport e delle sue regole, e quindi un indispensabile esperienza di caccia.
E' necessaria la mentalita', gli uomini, l'organizzazione, e infine il territorio giusto.
La caccia alla volpe assieme al gioco del polo, e' la disciplina equestre piu' difficile,
in un certo qual senso, si tratta della formula uno dell'equitazione.
Chi pratica questo sport, deve avere un assetto da cavallo stabile e resistente, deve saper superare tutte le insidie di un percorso che in 3 ore, si snoda per 28-30 Km in aperta campagna, pieno di ostacoli naturali e artificiali.
(Non a caso il Master, due giorni prima della caccia, esamina i cavalieri che intendono parteciparvi.)
Oltre agli uomini adeguati, quest'associazione a livello di club, necessita di un organizzazione di segreteria, una sede rappresentativa, e una sede sociale.
Senza contare la gestione delle scuderie, dei cavalli, le cure veterinarie, le ferrature, e la pianificazione di quei cavalli destinati agli ospiti che vengono da lontano, e quindi forniti da un maneggio associato al club.
E' infine indispensabile un territorio che si presti al tracciato di caccia, e all'inseguimento.
Insomma tutte condizioni particolari, difficili.
Distinti saluti, il responsabile forum.

23.10.2007 ore 18:01
Buon pomeriggio, mi chiamo Walter, ho visto le vostre discussioni aperte, in particolare la risposta che avete dato a Giulia, il mese passato, riguardo alla difficolta' della caccia.
Mi chiedevo pero' se la disciplina olimpica del "completo" non fosse piu' difficile della caccia alla volpe simulata?
Voi cosa ne pensate?
Grazie.

24.10.2007 ore 11:54
Gentile Walter, grazie per la domanda, effettivamente la disciplina denominata completo, e' una competizione difficile e irta di insidie, fermo restando pero' che si tratta di superare degli ostacoli sparsi in un tracciato si di campagna, ma comunque piccolo e contenuto, rispetto a quello della caccia, che si snoda invece per diversi km.
Non dimentichiamoci inoltre che i cavalieri del completo sono provvisti di vistose protezioni, mentre nella caccia per regolamento cio' non e' possibile, salvo concessione del Master, su richiesta.
La filosofia della caccia infatti, non ammette protezioni, imbottiture, o altre precauzioni.
Dunque per ovvi motivi la caccia, rimane a nostro parere lo sport equestre piu' difficile, assieme al gioco del polo.
Cordialmente il responsabile forum.

08.11.2007 ore 21:53
Vorrei sapere come si chiamava colui che conduceva la caccia alla volpe e suonava il corno per annunciare il suo inizio ?Vi ringrazio

10.11.2007 ore 17:18
Gentile Silvia, le due figure sono distinte.- Il cavaliere che conduce il gruppo ed e' responsabile per il corretto esito della caccia, e' il Master. con giacca rossa, (....e nel nostro caso, con fregi sociali giallo-rossi.) - Colui che suona il corno, e' invece il Wipper-in, le cui funzioni sono quelle di aiuto dell'Hunts man (il responsabile della muta di cani) Con la volpe vera questa figura era molto importante, poiche' aveva il compito di controllare che i cani non si perdessero, o distraessero dall'inseguimento.Percio' tramite il richiamo del corno, egli compattava la muta. Oggi con la volpe simulata, questo ruolo ha perso importanza, ma rimane comunque un valido aiuto per il Master. (Anche lui monta con Giacca rossa, e colori sociali.) Cordialmente il responsabile forum.
14.11.2007 ore 8:46
Buon giorno, ho visto la vostra bellissima iniziativa, vi scrivo percio' per avere consigli sulle proprieta' nutritive dei pastoni, cioe' del contenuto?
Grazie Giulio.

16.11.2007 ore 12:12
Giulio, nel pastone e' importante che vi siano anche i semi di lino, per gli acidi grassi.
Hai provato? Marco.

18.11.2007 ore 21:32
Salve, mi chiamo Cristina, il vostro forum e sito, sono bellissimi:
Vi scrivo per curiosit, vorrei sapere che tipo di corno e' quello che suona il cavaliere in caccia?
Cioe' come si chiama?
Grazie.

21.11.2007 ore 12:54
Gentile Cristina, il corno da caccia e' quello Francese.
Lo suona il Wipperin, per compattare il gruppo.
Cordialmente il responsabile forum caccia.

2.12.2007 ore 14:54
Buon pomeriggio, mi chiamo Davide, posseggo un castrone di otto anni, ma non sempre posso montarlo, cosa posso fare per evitare che diventi selvatico.
Grazie.

4.12.2007 ore 11:21
Davide, dovresti almeno girarlo alla lunghina una volta ogni due giorni.
Ciao Maria.

23.01.2008 ore 20:53
Buon giorno avrei bisogno di un informazione: la caccia alla volpe simulata su tutto il territorio Italiano, o ci sono delle zone in cui permesso cacciare la volpe vera? Vi ringrazio per la risposta. Paola.

24.01.2008 ore 13:28
Gentile signorina, alcune societ come quella romana caccia alla volpe, praticano ancora oggi quella vera, altre societ invece usano odori per i cani, altre ancora comprese la nostra usano code finte, legate al braccio del cavaliere pi veloce. Cordialmente il responsabile forum.

24.01.2008 ore 18:44
La ringrazio per la risposta, mi scusi se mi permetto di insistere su questo argomento, ma la cosa veramente poco chiara e le voci che si sentono in giro, sono discordanti, : ma non era vietato fare la caccia con la volpe vera Non lavevano vietata anche in Gran Bretagna? la legge sui maltrattamenti agli animali non contempla anche casi del genere? Le assicuro che no mia intenzione fare polemiche, sto solo cercando di capire come stanno le cose. La ringrazio anticipatamente Paola.

28.01.2008 ore 8:50
Gentile signorina, in base ai censimenti sulle societ di caccia alla volpe sparse in Italia, presto presenti sul nostro sito, alla voce storia degli altri club, risulta che ancora oggi lunica societ dove la caccia viene praticata come in passato quella romana. Bisogna per dire che nel nostro paese non esiste una vera e propria normativa che disciplina e vieta la caccia alla volpe a cavallo. Cordialmente il responsabile forum.

5.02.2008 ore 12:54
Buona sera sono Luisa da Roma, devo farvi i complimenti per le vostre caccie, e per questo forum. Vi scrivo per avere notizie sul circolo della caccia sito a palazzo Borghese in Roma, vorrei sapere cio dove questo circolo tiene le scuderie e i cavalli per le caccie? Alcuni mi hanno detto in via Appia antica, altri mi hanno invece detto che sono due societ distinte. Visto che siete lunica societ di caccia alla volpe che possiede un forum, potete aiutarmi? Grazie Luisa.

8.02.2008 ore 11:09
Gentile Luisa, il circolo della caccia sito a palazzo Borghese, in via del corso a Roma, contrariamente al nome, non organizza alcuna battuta di caccia alla volpe, o di qualsiasi altra caccia a cavallo. Si tratta perci semplicemente di un circolo nobiliare, allinterno del quale i soci si riuniscono per colazioni, cene, feste, e balli. Di caccia rimasto solo il nome d origine, derivato appunto dal fatto che nel diciottesimo secolo il principe Aldobrandini, assieme ad altri nobili romani, aveva appunto dato origine a una societ di caccia alla volpe, che organizzava battute di caccia nella campagna romana. Oggi perci il circolo della caccia che ha sede a palazzo Borghese, non organizza alcuna attivit di caccia, essendo rimasto unicamente un club nobiliare - ricreativo. Invece la vera societ romana per la caccia alla volpe, che ancora oggi organizza battute di caccia alla volpe a cavallo, quella che ha sede in via Appia antica. Provvista di circa 110 soci, scuderie, cani, e Club House, rappresenta in Italia lorganizzazione di caccia alla volpe pi antica e prestigiosa. Cordialmente il responsabile forum.

2.03.2008 ore 13:51
Sono Luisa, grazie per il prezioso chiarimento, ma allora perch il circolo della caccia a palazzo Borghese, continua a chiamarsi circolo della caccia? Non un termine improprio? Grazie.

5.03.2008 ore 21:32
Gentile Luisa, effettivamente non una societ che organizza oggi alcuna caccia, il nome di circolo della caccia rimasto perci per una questione legata pi che altro alla storia e tradizione. In pratica questo circolo come tutti sanno, appartiene oggi pi alla categoria dei Gentlemans club nobiliari, diversi quindi dai Gentlemans club nobiliari di caccia alla volpe. In merito a queste differenze peculiari tra le due organizzazioni, le consiglio comunque di consultare proprio sul nostro sito la voce Origini della caccia alla volpe. Cordialmente il responsabile forum.

 

12.03.2008 ore 21:07
Io non capisco perché allora il circolo della “caccia” a palazzo Borghese, venne chiamato fin dalle origini “della caccia”, visto che semplicemente non lo è nel senso tecnico del termine!
Infatti le vere società di caccia, prima di tutto sono situate per forza di cose in campagna, e sono poi ovviamente provviste di scuderie, cavalli, segugi, grooms, paddock, club house, e staff per la pianificazione dei tracciati.
Inoltre i soci di questi circoli montano veramente, visto che queste società organizzano e pianificano davvero le caccie alla volpe a cavallo, con un calendario proprio.
Quindi la domanda sorge spontanea, cosa c’entra il circolo della “caccia” di palazzo Borghese, con i veri circoli o società di caccia alla volpe, che possiedono veramente cavalli, e organizzano sul serio le caccie ???
Chi è il Master di questo circolo?
Dove si svolgono le loro caccie?
Fanno parte del circuito delle società di caccia alla volpe Italiane?
Quali sono i loro fregi sociali sulle giacche rosse?
Di quanti cavalli dispone il circolo di palazzo Borghese?
Quanti sono i soci che montano?
Come mai non li abbiamo mai visti durante le caccie delle varie società Italiane?

In conclusione, se la vera e storica società romana caccia alla volpe è situata in via Appia antica, e si chiama appunto: “Società romana caccia alla volpe”, come mai il circolo che ha sede a palazzo Borghese, si chiama ugualmente della “caccia”, pur non avendo nulla a che fare con le caccie alla volpe?
Grazie Marco.

 

16.03.2008 ore 23:19
Giorno sono Flavio, volevo dire che forse il circolo della caccia di P. Borghese nacque come sede rappresentativa o cittadina della società romana caccie alla volpe, potrebbe quindi trattarsi della stessa organizzazione?
Ciao da Flavio.

 

19.03.2008 ore 19:34
Flavio si sbaglia, mi sono informato in segreteria, il circolo della “caccia” di palazzo Borghese, fin dalla sua nascita, non fu mai l’estensione in città della società romana caccie alla volpe, sono infatti due cose distinte, anche il logo di queste due organizzazioni è differente.
Chi fondò il circolo della caccia, è persona diversa da chi fondò la società romana caccie alla volpe.
Sono cose distinte e separate !

 

21.03.2008 ore 12:46
Giorno, sono Gianni, seguo l’inchiesta sul circolo della caccia, e devo testimoniare che effettivamente una volta mi capitò di parlare proprio con uno dei soci di questo circolo, che incredibilmente assomigliava a uno dei personaggi del grande Carlo Verdone, quando gli chiesi ironicamente dove si svolgevano le loro caccie, impacciato guardò per aria, proprio come fa uno dei personaggi del grande comico,  poi guardò l’amico seduto davanti a lui, ed infine esclamò:….emn…. emn….veramente non so se abbiano mai organizzato caccie, forse in passato, (in pratica non distingueva un asino da un purosangue, una testiera da una capeza, ricordo che i presenti si misero pure a ridere.)
In conclusione ne ho dedotto che questo circolo, non ha mai avuto nulla a che fare con la società romana caccia alla volpe.
A presto Gianni.

 

25.03.2008 ore 12:54
In merito al circolo nobiliare romano, denominato “della caccia”, mi chiedo se non sarebbe più logico, se questo circolo che ha sede nel bellissimo palazzo Borghese, si chiamasse circolo romano dei nobili, oppure circolo della nobiltà, o circolo storico, o degli Uniti, lasciando la caccia a cavallo a chi invece possiede davvero cavalli, e la pratica quindi sul serio?
Inoltre con questo nominativo, non si confonderebbero con la società romana caccie alla volpe, che organiza veramente la caccia alla volpe a cavallo.
Ad esempio il circolo nobiliare più antico d’Italia, fondato il 1600 a Siena, si chiama proprio circolo degli Uniti, mica circolo della caccia!
Anche in una società tradizionale e verticistica come quella Inglese, dove l’aristocrazia ha ancora un potere politico essendo uno stato monarchico, con la regina e la camera dei lords, i circoli nobiliari sono ben distinti dai circoli nobiliari di caccia alla volpe.
Infatti come è giustamente illustrato nel vostro sito, c’è differenza tra il gentlemen club, e il gentlemen club di caccia alla volpe.
Entrambi sono circoli nobiliari, ma quelli che si fregiano del nome “di caccia” è perché oltre a cene, feste, e balli, la caccia alla volpe appunto la praticano davvero, mentre gli altri sono solo circoli nobiliari, le cui attività si limitano a feste, balli, matrimoni e cene, cioè a socializzare.(vedi Palazzo Borghese.) 
Ciao Onofrio.

 

26.03.2008 ore 21:32
Ho letto le argomentazioni di Onofrio riguardo il circolo della “caccia” di palazzo Borghese.
Chi è informato sulle cose, sa bene che se si vogliono avere spiegazioni sulle caccie alla volpe, bisogna rivolgersi alle vere società di caccia alla volpe a cavallo, loro pianificano e fanno veramente le caccia alla volpe!
Saluti da Raf.

 

28.03.2008 ore 17:09
In effetti Onofrio mette in luce il fatto che storicamente i circoli o società di caccia alla volpe, si sono nel tempo affermati con maggior successo, come società nobiliari, rispetto i primi gentleman clubs, alla cui categoria appartiene proprio il circolo della “caccia” a palazzo Borghese.
Lo dimostra il fatto che questo circolo, invece di chiamarsi della nobiltà, (come sarebbe più logico ) venne chiamato proprio “della caccia”, pur non essendo mai stata fin dalle sue origini un organizzazione di caccia alla volpe, o qualsiasi altra caccia a cavallo.
Evidentemente nell’immaginario collettivo della buona società Europea dell’epoca, erano ormai i club nobiliari di caccia alla volpe, a incarnare definitivamente il modello di club nobiliare per antonomasia!
Saluti Francesco.

 

5.04.2008 ore 12:07
Buon giorno mi chiamo Gim, ho un cavallo che rifiuta di farsi pulire gli zoccoli, come posso fare?
Potete aiutarmi?
Grazie.

 

8.04.2008 ore 19:12
Gim, prova col metodo della “pressione e rilascio.”
Cioè a tappe, avvicinati ai suoi zoccoli maneggiali con cautela, battili un poco con un marteletto da maniscalco, poi allontanati e lasciali, per poi riprenderli in un secondo momento.
Eseguire queste operazioni all’inizio in presenza di un esperto, per evitare di prendere un calcio.
In ogni caso bisogna che il cavallo si abitui ad avere persone che maneggino i suoi arti inferiori, nel tempo vedrai che si abituerà.
Saluti il resp. Forum.

 

11.04.2008 ore 22:32
Buona sera sono Luke, vi scrivo per sapere da qualcuno all’interno di questo forum di caccia,
se uno dei principi Borghese, ha mai ricoperto l’incarico di Master nella storia della società romana caccie alla volpe?
Grazie.

 

16.04.2008 ore 19:08
Luke, nella storia della società romana caccie alla volpe, mai nessun principe Borghese ha ricoperto il Masterschip della società.
Infatti in 150 anni di caccie alla volpe nella campagna romana, cioè dal 1836 i Master sono stati in tutto 19.
Il primo Master della società fu lord Cesterfield (1836) e l’ultimo il marchese Lepri. (1979)
A tal proposito, consiglio di consultare il libro intitolato “Un secolo e mezzo di caccie alla volpe nella campagna romana” edizioni Abete, di Vittorio M. de Sanctis.
Cordialmente Sergio.

 

22.04.2008 ore 12:34
Buon giorno, congratulazioni per l’idea di questo utile forum di caccia, ho visto che inoltre siete l’unica società di caccia Italiana, che si occupa di approfondimenti su caccia ed equitazione, quanto di araldica.
Ho letto sulla vostra pagina denominata pubblicità, all’inerno del vostro sito, che il barone Gallelli consiglia delle utili protezioni da motociclismo per chi comincia a montare, potete dirmi come è nata questa idea, quali vantaggi si hanno, e come è stata testata questa soluzione?
Grazie Giovanni.

 

24.04.2008 ore 21:22
Gentile Giovanni, le protezioni da motociclismo sono una soluzione pensata e suggerita dal Master della nostra società, il barone Gallelli.
Infatti a tutti coloro che per praticare la caccia alla volpe, devono necessariamente uscire per le prime volte, in allenamento in aperta campagna, si consiglia una tuta –para colpi.
Le insidie che possono capitare in questo contesto sono molte, arbusti, staccionate, alberi, recinzioni, o cani abbaiosi, avere perciò delle utili protezioni, aiuta a sentirsi più sicuri per ogni evenienza.
Ovviamente per regolamento non si possono usare durante una caccia alla volpe, sono invece utilissime per gli allenamenti preparatori ad essa.
In pratica consistono in un corpetto di gomma da equitazione denomanato tartaruga, indossato sopra una muta da motociclismo, completa questa di gomitiere, spalliere, e ginocchiere.
Contrariamente a quel che può sembrae, essendo materiali tecnologici, garantiscono una buona copertura e facilità di movimento, senza inoltre avere un grande peso.
Il nostro master avvalendosi dell’esperienza di alcuni tecnici che lavorano nella sicurezza dei materiali per il motociclismo, decise di adottare questa soluzione a partire dal 1999.
Infondo a pensarci bene cadere da cavallo, è più o meno come cadere dalla moto, con la differenza che l’angolo di caduta risulta essere più inclinato, e quindi più alto, inoltre il cavallo è un animale imprevedibile che ha una sua personalità.
Cordialmente il responsabile forum.

 

16.05.2008 ore 10:34
Giorno, il mio nome è Mario, Vi scrivo per sapere cosa posso fare per curare ferite del mio cavallo, agli arti inferiori, come escoriazioni ecc.?

 

18.05.2008 ore 12:03
Gentile Mario, prova ad applicare lo spiait “Caf”, che può trovare in qualsiasi farmacia.
Saluti.
Il Resp. Forum caccia.

25.05.2008 ore 11:01
Buon giorno, vi scrivo per sapere cose il mal della luna per locchio del cavallo?
Grazie Giovanni.

3.06.2008 ore 12:12
Gentile Giovanni, il mal della luna una malattia che colpisce locchio dei cavalli, e che risulta ancora oggi di difficile cura.
La malattia si presenta come una forte lacrimazione e gonfiore, tipo congiuntivite,
essa probabilmente causata dalla filaria, grosso parassita immesso nel sangue dalle zanzare.
Saluti il Responsabile Forum caccia.

16.06.2008 ore 16:23
Salve, forse potete rispondere alla mia curiosit, vorrei infatti sapere quale la razza di cavalli pi alti del mondo.
Grazie Silvia.

28.06.2008 ore 22:42
Gentile Silvia, la razza di cavalli pi alta al mondo quella degli Shire, che possono infatti superare i 2 metri al garrese, e pesare intorno ai 1200 Kg. Saluti il Responsabile Forum caccia.

8.06.2008 ore 19:04
Buona sera, visto la vostra disponibilit attraverso questo forum, vi scrivo per avere informazioni sul cos detto filetto a D
Grazie Piero.

13.06.2008 ore 11:32
Gentile Piero, il filetto a D si usa con quei cavalli che fanno fatica a girare agevolmente.
Costituito da un cannone snodato, e due anelli a D agisce sulle aste laterali, ed consigliato per quei cavalli giovani da addestrare.
Saluti il Responsabile Forum caccia.

20.06.2008 ore 11:51
Salve, complimenti per questo forum, cosa significa sgambatura?
Grazie Lucilla.

13.07.2008 ore 13:54
Gentile Lucilla la sgambatura un termine che nel mondo delle corse di trotto, sta a significare i giri del cavallo in pista, in corsa vera. Saluti, il Resp. Forum caccia.

5.08.2008 ore 11:21
Giorno, vi scrivo per sapere cosa posso fare se mi accorgo che il mio cavallo presenta una zoppia?
Grazie Gino.

8.08.2008 ore 13:23
Gentile Gino, dipende dalla gravit della zoppia.
Per sicurezza chiamiamo il veterinario, e nel frattempo:
portiamo il cavallo nel box, osserviamo gli arti, e tastiamo con le mani per vedere se ci sono gonfiori o punti dolenti, poi controlliamo che non ci siano chiodi o sassi infilati tra una suola e il ferro. Cordialmente il Resp. Forum caccia.

29.09.2008 ore 22:09
Complimenti per la caccia alla volpe di ieri, vi abbiamo visto da casa, siete bellissimi in giacca rossa!!!
Rouse.

3.10.2008 ore 10:31
Anche io vi ho visti passare da lontano, uno spettacolo davvero suggestivo. Marta.

3.10.2008 ore 11:45
Ragazzi la caccia stata divertentissima, complimenti al Master e a tutto lHunt staff. Pietro ha fatto una rotazione completa in volo, da stuntman, pensavo si fosse fatto male, fortunatamente si rialzato subito. Ciao H.

4.10.2008 ore 13:01
H. ha ragione, la volpe Pietro ci ha fatto prendere un bello spavento, comunque il suo cavallo velocissimo, sul lungo mare partito davanti a me al galoppo, e in pochi secondi mi ha staccato, impressionante la progressione, e i sassini che ti arrivano in faccia come schegge. Durante la presa poi, non cera verso di avvicinarlo.
Bello!
Ciao da Fr.

5.10.2008 ore 9:05
Ragazzi, bisogna fare i complimenti a Francesco, il giorno prima della caccia si allenato tutto il giorno col corno, anche in sella al cavallo e al trotto. Se non fosse stato per il suo richiamo in mezzo alluliveto, non ci saremmo pi trovati.
Bravo Francesco, sei un ottimo Wipperin!
M.

6.10.2008 ore 15:32
Cero anche io alla caccia del 28 settembre tra il pubblico, la cosa che mi piaciuta di pi stato vedere il momento della presa. La baronessa Gallelli che guidava la carovana di auto, ci ha condotti in cima ad una collinetta che dominava tutta la pianura. Da quel bellissimo palcoscenico naturale, abbiamo visto tutta la presa, che stata avvincente. Dopo un po che eravamo l, sentiamo da lontano il suono del corno, e poi guardando nella direzione dalla quale proveniva, vediamo in lontananza avvicinarsi un puntino rosso, seguito da altri puntini rossi e neri. Era in pratica la volpe inseguita dai cavalieri, che galoppando giunse velocemente nella piana dove ci trovavamo. Come in uno schema di guerra, la volpe si posiziona subito dietro degli alberi, accanto ad una recinzione, poi quello che suonava il corno si posizionato su un altura, assieme ad un altro cavaliere in giacca rossa, che mi diranno poi essere il Master, (il barone Gallelli.) Il resto dei cavalieri si sono invece disciplinatamente fermati ai limiti della radura, dandomi lidea di un organizzazione schematica, come in un reggimento di cavalleria! Al suono del corno, la volpe uscita dal suo nascondiglio al galoppo, subito inseguita dai cavalieri, che nelle fasi nellinseguimento si sono alternati nellavvicinarsi alla preda. Tanto sportivo agonismo anche tra loro, infatti un amazzone involontariamente nella foga dellinseguimento, ha tamponato un cavaliere torinese, che poi caduto, ma senza conseguenze. La volpe poi stata presa da un militare, dopo che per per tutto il tempo un amazzone aveva cercato ti catturarla.
E stata una bella giornata di sport, bellissimi cavalli e i cavalieri in giacca rossa, mi sono molto divertito.
Saluti SEM.

6.10.2008 ore 17:37
Quello che non capisco perch alcuni di voi cavalieri hanno giacca rossa e altri nera?
Giusy.

10.10.2008 ore 11:43
Gentile Giusy, nel nostro Club, la giacca rossa con stivale a fascia bord, indossata dallo Hunt-Staff, cio la Volpe, il Master,(primo cavaliere)-il o i Field-Master, (secondo cavaliere/i) Wipperin, (cornista.) Tutti gli altri montano con giacca e stivale nero.
Il SEGRETARIO

12.10.2008 ore 17:37
Salve, ho visto un articolo su di voi, sulla rivista specializzata Il mio cavallo e Cavallo magazine, e vorrei sapere se le vostre caccie in Calabria, si svolgono anche in spiaggia? Grazie Cesare C.

13.10.2008 ore 12:53
Gentile Cesare, il nostro Club organizza caccie alla volpe in parte sui fondi dei baroni Gallelli di Badolato, con dei passaggi sul lungo mare di Badolato, galoppando in uno scenario suggestivo e unico. Domenica 28 settembre infatti il Chek della caccia dautunno, si svolto proprio presso il lido Il Caciaro, sul lungo mare di Badolato. Cordialmente il Resp. Forum.

14.10.2008 ore 0.34
Ragazzi cero anche io il giorno della caccia tra il pubblico, stato bellissimo vedere questi cavalieri in giacca rossa, i cavalli, latmosfera della caccia. Ci siamo molto divertiti, non avevo mai visto una caccia alla volpe dal vivo, stato entusiasmante.
Belle anche le strutture di questo Club, da vedere soprattutto la sede dei soci, interamente arredata a tema di caccia alla volpe.
Ciao Robby.

12.2.2009 ore 11:09
Salve, congratulazioni per forum, molto interessante.
Vi scrivo per sapere come devo fare col mio cavallo, infatti quando in aperta campagna, tende ad alzare la testa per sfuggire al morso.
Ho provato a mettere un morso pi duro, ma ho sempre qualche difficolt nel controllo, come posso fare?
Grazie Luisa.

12.2.2009 ore 11:09
Gentile Luisa, provi a mettere un morso modello Pessoa, con l'aggiunta di una martingala da caccia.
In questo modo dovrebbe essere pi controllabile.
Saluti il SEGRETARIO.

12.2.2009 ore 11:09
Scusate, ma differenza c' tra la martingala e la martingala da caccia?
Grazie Gionny.

13.2.2009 ore 11:09
Gentile Gionny, esistono molti tipi di martingala, ma quella da caccia si differenzia per avere due cinghie che la legano alla sella, e un collare che blocca verso il basso il collo del cavallo, impedendogli di fare le imbeccate. Cordialmente il SEGRETARIO.

21.9.2009 ore 12:21
Devo fare i miei complimenti alle attivit del Club, io tra il pubblico durante la caccia alla volpe del 20 settembre.
Volevo chiedere a qualcuno del forum, se vero che per i maneggi un prestigio portare i propri allievi ad avere una preparazione per affrontare una caccia alla volpe? Grazie Marco.

22.9.2009 ore 11:22
Rispondo a Marco.
Certamente si!
Questi circoli e Club sparsi a centro e nord Italia, sono circa 13, mentre invece in meridione quello calabrese attualmente l'unico per la caccia alla volpe. Per i maneggi portare i propri allievi in condizioni di vincere un trofeo di caccia alla volpe, come per le scuderie di Formula 1 vincere un granpremio. La caccia alla volpe infatti la formula 1 degli sport equestri, per i maneggi, una forma di vanto e prestigio esibite nelle loro bacheche un trofeo di caccia, solo i cavalieri e i maneggi pi preparati vi partecipano, poich tutti vanno a maneggio, ma pochi hanno una preparazione tecnica per la caccia. La stessa cosa avveniva nel 1800 quando erano i reggimenti di cavalleria pi prestigiosi ad aggiudicarsi questi trofei di caccia. Cordialit Fulvio

23.09.2009 ore 15:02
Salve mi chiamo Giulia, vedo che questo un Forum di caccia, ma volevo comunque fare qualche domanda.
Devo sposarmi il prox anno, e vi scrivo perch ho letto dai giornali, che la tenuta Pietra Nera dei baroni Gallelli di Badolato, anche la Location pi prestigiosa della regione per i matrimoni e gli eventi in generale. Ho visto che la tenuta di Pietranera, anche comparsa su Libero di giovedi 17 il giornale di Feltri,
qualcuno del forum si sposato presso questa Location, sapete dirmi qualcosa a riguardo?

25.09.2009 ore 11:09
Buongiorno, rispondo a Giulia.
Io mi sono sposato presso la tenuta Pietra Nera dei baroni Gallelli di Badolato l'anno scorso, e devo dire che quello che ha letto Giulia sui giornali corrisponde a verit. La tenuta Pietranera, entrata sul mercato dei matrimoni da soli 2 anni, oggi effettivamente la Location pi prestigiosa di calabria, perch non a caso possiede diversi primati: E' l'unica Location che anche la sede del famoso Club calabrese, per la caccia alla volpe a cavallo, l'unico circolo in meridione per l'organizzazione di questo elegante sport equestre. E' l'unica Location nobiliare calabrese, che compare sul prestigioso Annuario della Nobilt Italiana, nonch su diversi numeri della Rivista Araldica Calabrese, e sul Decano Nobiliare Calabrese, l'unico repertorio nobiliare regionale peridico. E' l'unica Location nobiliare calabrese, il cui parco si estende per circa 22 ettari, ed arricchito da una piscina, campi sportivi, e numerosi soluzioni nel verde. E' l'unica Location che in base rapporto prezzo-offerta concede diverse strutture, come la splendida villa baronale e l'affascinante casale in pietra, la stanza per la prima notte, auto storiche per le foto, e la possibilit di fare foto anche all'interno degli eleganti e storici eleganti arredi, nonch su richiesta un mini corso di 4 ore su postura e garbo. Insomma una Location dove ogni sposa si sente una regina, spero di esserti stato utile.
Ciao Domenico.

24.09.2009 ore 21:23
Rispondo a Marco.
I maneggi tecnicamente pi preparati, sono tutti quelli come giustamente detto in questo forum, che possono vantare un trofeo di caccia alla volpe. In calabria attualmente questi maneggi sono due, uno in provincia di Catanzaro, come quello Garieri di Soverato, e l'altro quello dei due mari, in provincia di Reggiocalabria, aggregato F.I.S.E. Con sede in Molochio. Cordialmente Fulvio.

24.09.2009 ore 22:12
Effettivamente una Location che anche la Sede di un Club di caccia alla volpe, mi da l'idea di una struttura elegante e prestigiosa. Potete descrivermi come avviene una caccia alla volpe?
Grazie Laura.

25.09.2009 ore 20:42
Rispondo a Laura.
Io c'ero alla caccia del 20 settembre, organizzata dal Club Calabrese.
E' stata una cosa avvincente, bellissima, fuori dal comune.
Tutto cominciato alle ore 13:00 circa, dopo che i cavalieri e le amazzoni hanno sellato i cavalli, e dopo un veloce buffet, e un breve discorso del barone Gallelli, che il Master, rivolto a soci e ospiti. Al suono del corno del Wipperin, un tizio che suona il corno, ha avuto inizio la caccia. Colti quasi subito da una leggera pioggerellina molto britisch, i cavalieri si sono dovuti misurare con le difficolt del tracciato, a tratti sconnesso e reso umido dall'acqua. Amici e parenti dei cavalieri seguivano invece la caccia dalle automobili, il cui tracciato era stato studiato appositamente per incontrare in vari punti il gruppo di caccia. Non si sono contate cadute, come invece accaduto in alcune passate edizioni, tutto si svolto liscio fino alla met della caccia, al quale si giunti dopo circa 1 ora. Svoltosi sul lungo mare di Badolato, la pausa dura circa 15-20 minuti, nella quale cavalli e cavalieri, col supporto logistico dello Staff, si dissetano e riposano, prima di dare luogo alla seconda met di caccia. Al termine della pausa, il gruppo di caccia e la carovana di auto ha ripreso l'inseguimento della volpe, a tratti sotto una pioggerellina insistente, che ha reso la caccia pi affascinante e tecnicamente complessa. Dopo circa 1 ora e 30 minuti di dossi, canali, cunette, guadi, trotto e galoppo, i numerosi inseguitori sono giunti alla fase finale della Presa (in gergo il momento nel quale si avvia la cattura della volpe.) La volpe quindi entrata della vasta radura sotto la Sede -Sociale del Club, che ha offerto il terreno ideale alla presa, andandosi cos a nascondere, come da regolamento dietro due alberi, per non essere vista dai cavalieri. Subito dopo sono giunti al galoppo nella Presa, il Master e il Wipperin, che si sono andati a posizionare in cima ad una collinetta, che offriva una formidabile visuale sulla scena. Infine entrato nel campo della Presa il TEAM (tutti i cavalieri,) che trottando a cerchio hanno cominciato a cercare la volpe. La scena stata spettacolare da un punto di vista scenografico per il pubblico costituito da amici e parenti dei cavalieri, che con binocoli, telecamere, e macchine fotografiche assistevano alla Presa dalle alture della Sede-Sociale del Club. Da un lato la volpe nascosta tra la vegetazione, dall'altro il Master e il Wipperin che con le loro giubbe rosse, fermi in cima alla collina, in sella a questi bellissimi animali, ricordavano molto due comandanti della cavalleria Inglese del diciannovesimo secolo, in basso il gruppo d'inseguitori, che trottando nervosamente sembrava configurare una manovra di battaglia della cavalleria da guerra. A un dato momento il Wipperin, ha emesso il suono del suo corno, e la volpe cos uscita dal suo nascondiglio galoppando all'impazzata, subito inseguita dai cavalieri. Alla fine del primo giro, un cavaliere particolarmente veloce, sgusciato dalle retrovie, si infilato in testa ai primi due. All'inizio del secondo giro questi era gi a ridosso della volpe, che scartando, e accellerando per qualche minuto riuscita a difendere la coda, ma poi forse stanca per il terreno pregno d'acqua stata raggiunta dal veloce cavallo del suo inseguitore proveniente dal maneggio i due mari, che in sella al velocissimo Jack (un cavallo arabo grigio) riuscito sporgendosi all'inverosimile dal proprio cavallo, a strapparle la finta coda che la volpe portava legata al braccio sinistro. Tutto si concluso con gli Hip-Hip-Hip Urr di rito per il vincitore, e per il Club calabrese per la caccia alla volpe simulata, della tenuta di Pietra Nera. La caccia alla volpe bella per tutto questo, cio per l'aspetto rigorosamente formale dell'abbigliamento, per le rigorose regole da seguire, per la difficolta dei tracciati in aperta campagna, per la tecnica e abilit a cavallo. La caccia alla volpe per tutto questo considerata la formula uno degli sport equestri. Nel panorama equestre, la differenza tra un cavaliere che monta a maneggio, e un cavaliere che fa le cacce alla volpe, la medesima che c' tra un'autista qualsiasi, e un pilota di formula uno. Questi ragazzi con la loro abile scuola di monta inglese, il loro coraggio nell'affrontare gli insidiosi tracciati, e l'ardore col quale questi ragazzi si lanciano all'inseguimento e alla cattura della volpe, rappresentano la miglior giovent equestre calabrese, e ricordando lo stesso coraggio che avevano i cavalieri del sedicesimo secolo in battaglia, come Giovanni dalle bande nere 1498-1526, o il duca Francesomaria della Rovere 1536. Le cacce sono da sempre anche la prova migliore per dimostrare la propria abilit, infatti oggi come nella storia, alle cacce sono anche presenti gli allievi dei reggimenti di cavalleria pi prestigiosi, (Genova cavalleria, Nizza cavalleria ecc. ecc.) Oggi le cacce sono quindi divenute un' importante vetrina di abilit, anche per i maneggi migliori, che esibiscono con orgoglio i trofei di caccia (coppe con la data della caccia) nelle loro bacheche, e che attualmente sono evidentemente presenti solo in provincia di Catanzaro e Reggiocalabria. Grandi esclusi purtroppo i maneggi cosentini, che evidentemente non hanno ancora raggiunto la sicurezza necessaria per affrontare la prestigiosa caccia alla volpe, con le insidie di un tracciato zuppo d'acqua, a tratti sotto la pioggia. Infatti proprio gli allievi di un maneggio che dovevano giungere da Cosenza, dopo aver visto le previsioni piovose hanno rinunciato alla stessa. Quando decidete di prendere lezioni presso un maneggio, se volete essere sicuri che le persone che avete davanti siano istruttori completi, chiedete sempre loro, se la scuola di quel maneggio ha mai portato i propri allievi ad affrontare una caccia alla volpe. I maneggi che non sono in grado di preparare i propri allievi per una caccia alla volpe, non possono dirsi completi, tutti sono capaci di galoppare all'interno degli steccati, cosa diversa affrontare un tracciato di 25 km con l'insidiosa presa finale. Uno dei maneggi migliori di calabria, per questo motivo il Turrati di Achille Garieri, di Soverato, nonch quello dei due mari di Reggiocalabria, si spera che col tempo altri maneggi della regione riescano a giungere alla stessa preparazione di questi. Alle ore 17:23 circa tutti i cavalieri sono rientrati presso la tenuta di Pietranera, e dopo aver dissellato questi bellissimi e generosi animali, hanno preso un Tea presso la Sede-Sociale del Club. Alle ore 19:00 si tenuta una conferenza stampa, nella quale stata presentata la Rivista calabrese di caccia alla volpe a cavallo, l'unico quadrimestrale Italiano amministrato da un Club di caccia, registrato presso il tribunale di Catanzaro, che approfondisce temi attinenti al mondo della caccia alla volpe e dellequitazione in generale. E' stata una bellissima giornata in campagna.
Saluti Livio.

26.09.2009 ore 19:09
Buona sera mi chiamo Amedeo, scrivo per avere notizie sulla Rivista di caccia alla volpe, e sapere dove si pu acquistare. Grazie.

27.09.2009 ore 12:23
Gentile Amedeo, la Rivista Calabrese di caccia alla volpe a cavallo stata presentata presso la Sede Sociale del Club, nella conferenza stampa nel dopo caccia del 20.09.2009. E' una pubblicazione quadrimestrale, registrata presso il Tribunale di Catanzaro, e diretta dal noto storico Antonio Gesualdo, in collaborazione coi soci del settore cacce del Club, scelti tra i massimi esperti d'equitazione. La pubblicazione fondata dai baroni Gallelli di Badolato, unica nel suo genere, ed amministrata dal Consiglio Direttivo del Club, attraverso il Fondo Finanziario per le attivit equestri. Lo scopo della Rivista quello di trattare il mondo equestre, e in particolare l'elitario sport della caccia alla volpe a cavallo. Grazie inoltre al grande e Archivio equestre del Club, composto da numerosi testi antichi e moderni di equitazione, tecnica, e veterinaria, la Rivista in questione costituisce una pubblicazione periodica senza pari, unica per la particolarit delle materie trattate, arricchita inoltre dalle preziose e bellissime immagini a colori. Contrariamente all'inevitabile destino delle pubblicazioni dello stesso tipo, non periodiche, quindi non pi reperibili su mercato dopo qualche tempo, tutte le varie edizioni della Rivista sono invece conservate di volta in volta presso il grande Archivio del Club, costituendo perci un opera sempre disponibile, poich su richiesta ristampabile. L'indice dei vari numeri dell' opera, inoltre consultabile su internet, mentre la versione cartacea della stessa ha un costo di Euro 32. Per acquisti o informazioni, potete scrivere alla segreteria del Club Calabrese per la caccia alla volpe simulata, della tenuta di Pietra Nera, contrada Pietra Nera n.2 88060 Badolato CZ.








noleggio lungo termine noleggio lungo termine www.panificiopilato.it www.sistemic.it bed and breakfast soverato la villa

Webmaster : www.sistemic.it Advertising by www.golink.it
www.sistemic.itwww.panificiopilato.itwww.panificiopilato.it