Menu principale:

The watch uses a 40 mm stainless swiss replica watches steel case, a dark blue dial, a watch with fake watches a luminous coating, and a scale mark for quick reading in any environment. Inside the replica watches case is a magnetically shielded soft case equipped with a 30110 automatic movement that provides 42 hours of uk replica watches power reserve.
FORUM ARALDICO.
Il Forum araldico è un servizio messo a disposizione dal Club, a tutti coloro che volessero avere informazioni su elementi di storia, araldica, genealogia nobiliare, e ordini cavallereschi. Grazie infatti alla creazione del Fondo Finanziario per le "materie araldiche", istituito dal Circolo con votazione degli aventi diritto del Consiglio Direttivo in data 16.01.2006 e con successiva deliberazione in data 17.01.2006 la società ha così costituito presso la Sede Rappresentativa, un grande Archivio Araldico in continua espansione, al cui interno si trovano numerosi e rari volumi storici e moderni di araldica, genealogia, ordini cavallereschi, nonchè vari repertori nobiliari nazionali ed internazionali. Il Club a tal proposito è determinato al continuo acquisto di pubblicazioni del settore, per aumentare in modo esponenziale la conoscenza delle materie trattate, e quindi le potenzialità del presente Forum. Per avere perciò informazioni su elementi di storia, araldica, genealogia nobiliare, e ordini cavallereschi, basta semplicemente scrivere una E-mail alla segreteria: cacciaallavolpe@tiscali.it

IL PORTAVOCE
Dott. Alessandro Cordelli.

  |<<    <<<  |  1  |  2  |  3  |  4  |  5  |  ((6))  |  7  |  8  |  9  |  10  |  11  |  >>>    >>| 


19.04.2008
Buona sera sono Marta, i miei complimenti per gli approfondimenti genealogici di questo forum,
vi scrivo perché vorrei avere notizie sulla famiglia del conte Niccolò Martini Bernardi.
Vorrei in particolar modo sapere se questa famiglia è presente nel famoso libro Gotha della nobiltà.
Grazie Marta.  



24.04.2008

Gentile Marta, la famiglia non possiede il titolo di conte come Lei erroneamente crede, trattandosi invece di un casato la quale è riconosciuto il semplice titolo di nobile, cioè “patrizio”. (fonti:Annuario della nobiltà Italiana libro II, e Libro d’oro della nobiltà Italiana, attuali edizioni.) Niccolò inoltre nato il 27.dic.1966 è il secondo di quattro figli, con Sebastiano (primo genito) Giovanni, (terzo gen.) e Vanni. Originati da un Giovanni, si tratta di una famiglia che ebbe proprietà nel Mugello a partire dal XIV secolo, e che ricoprì diverse cariche pubbliche in particolare nel XVI secolo, dove alcuni di loro furono anche a capo delle milizie granducali. Il 1724 aggiunsero il cognome dei nobili Bernardi, da cui l’attuale arma: Partito nel primo d’azzurro alle due capre d’argento controrampanti al troncato d’albero sfrondato e sradicato al naturale (Martini) nel secondo d’oro alla fede di carnagione, macinata di rosso, tenente un ramo giglio di tre fiori al naturale.(Bernardi) Il casato non compare in alcun numero storico o moderno del Gotha, essendo questa una pubblicazione che riporta solo le famiglie di elevatissima appartenenza nobiliare, come regnanti, principi di sangue reale, e casate principesche. Cordialmente il resp. Forum.




02.05.2008
Grazie per le informative, ma il titolo di patrizio nella scala gerarchica nobiliare, quale posizione occupa?
Grazie Marta.



05.05.2008
Gentile Marta, come si può vedere anche sul nostro sito, alla voce “la cavalleria”, alla sotto pag. “i nobili”, il titolo di patrizio costituisce il gradino nobiliare più basso, collocandosi quindi dopo quello di barone, consistendo perciò nella così detta nobiltà generica della famiglia. Si tratta quindi di famiglie che storicamente appartenevano al patriziato della città, ma non ricoprivano alcuna carica feudale, senza conseguenti poteri amministrativi, giudiziari, fiscali, e quindi politici su un territorio loro concesso. Cordialmente il resp. Forum.




03.06.2008
Grazie per il chiarimento, potreste anche dirmi se il nobile Niccolò Martini Bernardi è iscritto presso la società toscana caccie alla volpe a cavallo ? Ci terrei a saperlo! Grazie Marta.




13.06.2008
Gentile Marta, dopo verifiche con gli amici della società toscana caccie alla volpe, risulta che il nob. Niccolò Martini Bernardi, non è iscritto presso la società Toscana caccia alla volpe a cavallo! Saluti il responsabile Forum.




22.06.2008
Giorno sono Michela, vorrei sapere da qualcuno nel forum, se il latifondo dei nobili toscani è più o meno esteso di quello dei nobili Calabresi?
Grazie.




26.06.2008
Giorno, sono Giovanni e rispondo a Michela. Tutti sanno che le grandi famiglie latifondiste, sono quelle del meridione, principalmente concentrate in Calabria, Puglia, Sicilia, (regioni incluse nel Regno delle due Sicilie.) La Toscana come altre regioni del centro e del nord Italia, ha invece visto un progressivo aumento dell’industria prima, e un notevole ridimensionamento agrario poi, a scapito quindi del latifondo. In definitiva, statisticamente una grande azienda agraria calabrese, è estesa e produce in media quanto 2 aziende agrarie Toscane messe insieme.
Ciao.




28.06.2008
Buon giorno, seguo da tempo la discussione araldica sui Ferrari di Pantane, e ho visto che in luglio 2007 erano chiacchierati anche sul forum del Corpo della Nobiltà Italiana, (C.N.I.) sul quale vi era appunto un “indagine” di approfondimento. Vorrei perciò sapere da qualcuno all’interno di questo interessante forum, come mai i Ferrari detti di Pantane, non compaiono invece in alcun storico elenco nobiliare ufficiale del Regno delle due Sicilie, e in nessuno di quelli successivi ufficiali del Regno d’Italia? Infatti i Ferrari non compaiono in nessuna delle numerose liste nobiliari del Regno delle due Sicilie dei Borboni, come ad esempio gli ammessi ai Reali baciamani di corte, ecc. ecc. Così come non sono censiti tra la nobiltà del successivo Regno d’Italia, non vengono infatti menzionati nel libro d’oro della Consulta Araldica del Regno d’Italia, e neanche nei successivi elenchi Ufficiali Nobiliari Italiani del 1921 e del 1933. In conclusione, perché negli atti ufficiali dello stato di questi due Regni, questa famiglia storicamente, non è censita tra l’aristocrazia? I Ferrari di Pantane inoltre, non sono nemmeno presenti nell’ Elenco Storico della Nobiltà Italiana, edito proprio dallo S.M.O.M. del (Gran Priorato di Roma,) compilato in conformità dei decreti e delle Lettere Patenti originali, e sugli atti Ufficiali di Archivio della Consulta Araldica dello Stato Italiano, stampato dalla tipografia Poliglotta Vaticana in Marzo 1960 con la supervisione di sua Eccellenza Frà Ernesto Paternò Castello di Caraci, Luogo tenente del Gran Maestro del Sovrano Militare Ordine di S. Giovanni di Gerusalemme detto di Malta. Infatti alla lettera “FER” alla pag. 195 del detto repertorio nobiliare, compaiono moltissime famiglie con questo cognome, come ad esempio i Ferrari nobili di Carpi, rappresentati in ultimo da un Alfredo, quelli nobili di Napoli, rappresentati da un Salvatore, quelli nobili, rappresentati da un Luigi, quelli dei baroni di Caporciano, ecc. ecc. ecc. Tutti questi Ferrari compaiono però, con titoli e stemmi differenti da quello dei Ferrari di Pantane, che appunto non vi compaiono affatto. Come si può spiegare questa incredibile non presenza dei Ferrari, negli storici elenchi ufficiali dei Regni, e in quello storico dello S.M.O.M.? Grazie Gianni.



02.07.2008
Salve, rispondo a Gianni. In effetti è strano che la famiglia Ferrari di Pantane non sia censita in alcun repertorio, lista, o elenco nobiliare del Regno delle due Sicilie, e del successivo Regno d’Italia! Come può una famiglia veramente antica e nobile, non essere affatto presente negli storici elenchi nobiliari ufficiali di questi due Regni, se infatti una famiglie è antica e nobile, non dovrebbe essere già menzionata negli storici elenchi nobiliari ufficiali del Regno delle due Sicilie, e in quelli ufficiali del successivo Regno d’Italia? L’ assenza da questi storici elenchi nobiliari, non significa forse che per lo stato e quindi per la società dell’epoca, questa famiglia semplicemente non era censita tra la nobiltà? E se non era nella storia censita tra la nobiltà, non significa che semplicemente non apparteneva all’aristocrazia? Infatti il Regio Decreto Legge 20 marzo 1924, n. 442, che disciplina l’uso di titoli od attributi nobiliari
(pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del Regno il 14 aprile 1924 n. 89) sentenziava:
VITTORIO EMANUELE III
PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTÀ DELLA NAZIONE
RE D'ITALIA Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, Ministro Segretario di Stato per gli Affari dell’Interno; d’accordo col Ministro Segretario di Stato per la Giustizia e gli Affari di Culto e col Ministro Segretario di Stato per le Finanze; Udito il Consiglio dei Ministri; Abbiamo decretato e decretiamo.
Art.1 Nessuno può fare uso di titoli o attributi nobiliari se non sia inscritto come legittimamente investito di tali titoli o attributi nei registri della Regia Consulta Araldica. Della iscrizione fa fede l'annotazione nell'Elenco ufficiale nobiliare approvato con Regio Decreto del 3 luglio 1921, n. 972 e nei successivi Elenchi supplementari approvati e depositati nei modi stabiliti dal detto decreto. L’Articolo 1 non disciplina quindi che sono nobili solo quei cittadini Italiani, che storicamente sono stati appunto inseriti in questi elenchi nobiliari ufficiali dello stato? Come mai i Ferrari di “Pantane”non sono stati storicamente catalogati negli storici elenchi nobiliari ufficiali del Regno d’Italia? Come mai questa famiglia non compare nemmeno negli elenchi o liste nobiliari ufficiali del Regno delle due Sicilie? Come mai i Ferrari di “Pantane” con titolo di baroni e nobili di Taverna, non risultano in nessun elenco nobiliare ufficiale del Regno delle due Sicilie, e del successivo Regno d’Italia? Se avevano realmente diritto a questi titoli nobiliari, non dovevano esservi iscritti? Ciao da Mario.



  |<<    <<<  |  1  |  2  |  3  |  4  |  5  |  ((6))  |  7  |  8  |  9  |  10  |  11  |  >>>    >>| 
Breitling replica
replica rolex datejust watches
replica Audemars Piguet Royal Oak watches
Prada Calfskin Leather Top Handle Bag
replica Hermes Kelly bags
replica Hermes Birkin bags
luxury replica hermes kelly bags
replica Breitling Navitimer watches
replica Omega Speedmaster watches
replica rolex daydate watches
replica Rolex submariner watches
replica rolex explorer watches
replica Omega constellation watches
replica rolex milgauss watches
rolex replica watches
replica Tag Heuer Formula 1 watches
replica rolex datejust watches
replica Omega Constellation watches
swiss replica rolex submariner watches
replica Rolex Cosmograph Daytona watches
replica Prada Messenger bags
designer replica Celine handbags
replica Prada Saffiano Stampato Crossbody Bag
replica Celine Mini 26cm Small Tote Bag
replica Hermes Evelyn bag
replica Prada Shoulder handbag
replica watches replica watches replica watches

noleggio lungo termine noleggio lungo termine www.panificiopilato.it www.sistemic.it bed and breakfast soverato la villa

Webmaster : www.sistemic.it Advertising by www.golink.it
www.sistemic.itwww.panificiopilato.itwww.panificiopilato.it